Vai al contenuto della pagina

Configurazione del sistema di prova con il concetto esclusivo di ambiente di prova ZwickRoell

Uno dei sistemi di prova più affidabile sul mercato

Il concetto unico di ambiente di prova permette eccellenti condizioni di riproducibilità e la massima protezione per l'utente e per il sistema di prova. 

  • Tutte le impostazioni del sistema di prova e di sicurezza come la posizione della traversa, la distanza tra i dispositivi e la configurazione del sensore sono predefinite e salvate in un ambiente di prova liberamente definibile.
  • La configurazione di prova deve essere impostata solo una volta e garantisce un processo sicuro ed affidabile.
  • La configurazione salvata controlla automaticamente i sensori collegati e il test può essere avviato solo se i parametri corrispondono ai requisiti.
  • Ad ogni ambiente di prova sarà assegnato un programma di prova corrispondente.
  • Quando si cambia il dispositivo di prova, gli ambienti preimpostati verranno ricaricati, in questo modo è possibile effettuare test con impostazioni identiche.
  • L'utente non deve preoccuparsi delle impostazioni quando vengono cambiati gli accessori. L'ambiente di prova corretto viene caricato automaticamente in background, in modo da escludere eventuali errori di configurazione, ad es. del finecorsa software. 
  • Ciò garantisce condizioni di prova ripetibili e la massima sicurezza sia per il sistema di prova che per l'utente.

testXpert III sa sempre COME, DOVE e COSA testare!

Il concetto unico di ambiente di prova

Area di prova

Se la macchina ha diverse aree di prova, ad ogni disposizione sarà assegnata una particolare area di prova.

Posizione della traversa

La posizione della traversa della macchina e i limiti software superiore e inferiore vengono salvati in ogni ambiente di prova, garantendo una sicurezza aggiuntiva per la macchina e per l'utente. La traversa si arresta automaticamente una volta raggiunti i valori impostati. All'accensione della macchina di prova, con l’ambiente di prova selezionato, la traversa si sposta nella posizione di partenza predefinita e il test può essere avviato. Dopo il test, la traversa ritorna automaticamente alla posizione di partenza. Grazie alla velocità rapida di ritorno regolabile individualmente, è possibile avviare il test senza ritardo.

Distanza tra gli accessori

Per la protezione dell'estensimetro sono previste impostazioni di sicurezza aggiuntive.

  • Quando si utilizza un estensimetro, l’impostazione della distanza tra gli accessori impedisce che i braccetti vengano danneggiati meccanicamente dall’afferraggio o che un provino sensile venga danneggiato dalla pressione elevata.
  • Il software di prova avvisa l'operatore, in modo tempestivo, quando deve staccare l’estensimetro clip-on durante il test di trazione.

Configurazione del sensore

È possibile impostare i limiti di forza per l'intero sistema di prova attraverso la configurazione del sensore. Ad esempio, il limite logico della forza per una macchina di prova materiali da Fmax 5 kN in combinazione con una cella di carico con le stesse prestazioni è 5 kN. Se i dispositivi di prova montati o gli afferraggi sono progettati per carichi fino a 2,5 kN, la macchina sarà allertata e arrestata prima di raggiungere i 2,5 kN. In questo modo, l'anello più debole viene sempre protetto dal sovraccarico. 

testXpert III offre anche informazioni sullo stato della cella di carico. 

Controllo dei sensori definiti

  • Memorizzazione dell’ambiente di prova: tutte le impostazioni di sicurezza del sistema di prova, come i limiti di forza o le posizioni della traversa, vengono salvate nell’ambiente di prova, in cui vengono memorizzati anche i numeri di serie dei sensori collegati. 
  • Controllo dei sensori collegati: il controllo di queste informazioni garantisce la massima sicurezza per il sistema di prova e per l'utente. Se nella prova precedente è stata usata una cella di carico diversa, il sistema avvisa l'utente e richiede la sostituzione della cella di carico. La prova non può essere avviata finché tutte le informazioni definite nell’ambiente di prova non corrispondono a quelle del sistema di prova in uso. 
  • Tracciabilità della disposizione di prova: le informazioni relative ai sensori collegati sono salvate per ogni singolo provino e possono essere visualizzate in qualsiasi momento.

Risultati di prova ripetibili e riproducibili

Ad ogni ambiente di prova può essere assegnato un programma di prova. Se un nuovo utente desidera ripetere lo stesso test il giorno successivo, gli verrà richiesto di utilizzare esattamente la stessa configurazione di prova già salvata. Questo assicura che tutti i test per uno standard siano eseguiti con le stesse condizioni. Ne consegue che, le condizioni di prova siano riproducibili e i risultati ripetibili. 

Hai domande o curiosità sui nostri prodotti?

Contatta i nostri esperti.
Saranno lieti di aiutarti!

 

Contattaci

Download

Torna alla overview page

testXpert III

Intuitivo e basato sul flusso di lavoro fin dal primo utilizzo!
testXpert III è il risultato della stretta collaborazione con gli utilizzatori del software nell'industria delle prove materiali, e dell'esperienza acquisita con oltre 40.000 installazioni in tutto il mondo. testXpert III utilizza sin dall'inizio un flusso di lavoro basato sui tuoi processi di laboratorio guidandoti passo dopo passo attraverso la tua prova. Scopri testXpert III e prova la sua facilità di utilizzo.
a testXpert III
Top