Vai al contenuto della pagina

Snervamento superiore e inferiore

Cosa descrive il punto di snervamento?

Il punto di snervamento Re (resistenza allo snervamento) è un valore caratteristico del materiale determinato mediante le prove di trazione (secondo la ISO 6892 per i materiali metallici o secondo la ISO 527 per le materie plastiche e i compositi). Il punto di snervamento è indicato in MPa (megapascal) o N/mm².

Spesso è possibile determinare un carico unitario di snervamento superiore ReH e un carico unitario di snervamento inferiore ReL .

Il punto di snervamento superiore indica la sollecitazione fino a cui un materiale sottoposto a carico di trazione non subisce alcuna deformazione plastica permanente. Il materiale subisce una deformazione tuttavia, rilasciando il carico di trazione a cui è sottoposto ritorna alla sua forma originale. Se si supera il punto di snervamento superiore, inizia la deformazione plastica o permanente; il provino è pertanto allungato irreversibilmente.

Il rapporto del punto di snervamento può essere calcolato dividendo lo snervamento Re per la resistenza a trazione Rm
Re / Rm

Il rapporto di snervamento è la misura dell'incrudimento fino alla resistenza massima di trazione. Questo rapporto indica perciò quanto margine sul carico di trazione sia disponibile durante la progettazione/costruzione prima che avvenga la rottura del materiale.

Spesso durante una prova di trazione, il punto di snervamento dei materiali non è evidente e pertanto non può essere determinato chiaramente. In questi casi si determina un offset che di regola è pari allo 0,2% della deformazione plastica da cui nasce la definizione del valore di carico unitario di snervamento Rp 0,2.

Carico unitario di snervamento superiore ReH

Il valore di carico unitario a trazione più alto prima dell’inizio del calo definitivo è designato come punto di snervamento superiore

ReH. Da questo punto in poi il materiale subisce una deformazione plastica. Durante il flusso il valore di resistenza a trazione più basso corrisponde al punto di snervamento inferiore ReL. Questo effetto si verifica esclusivamente sull'acciaio a bassa lega o non legato.

Lo snervamento superiore è il valore di carico unitario a trazione più alto prima del suo calo ed è definito dalla normativa sui metalli ISO 6892-1 come segue: Dopo aver raggiunto il massimo sforzo, deve esserci una riduzione di almeno lo 0,5% e un successivo flusso di almeno lo 0,05% senza che lo sforzo di trazione superi nuovamente il punto di snervamento superiore.

Calcolo dello snervamento superiore

Il carico unitario di snervamento superiore ReH viene determinato dal diagramma sforzo/deformazione ricavato dalla prova di trazione:

Carico unitario di snervamento superiore ReH = Carico di snervamento superiore FeH / sezione iniziale del provino S0

Carico unitario di snervamento inferiore ReL

Il carico unitario di snervamento inferiore ReL è il valore di resistenza a trazione più basso nel campo di portata del materiale dopo il punto di snervamento superiore ReH, per cui le oscillazioni transitorie (ad es. a causa di un cambiamento di forza) possono non essere prese in considerazione.

Nel caso in cui il punto di snervamento superiore non venga riconosciuto (la riduzione della forza è inferiore allo 0,5%) o lo snervamento avvenga ad una forza abbastanza costante su un intervallo più ampio, questo valore di stress viene generalmente indicato come snervamento Re.

Calcolo dello snervamento inferiore

Il carico unitario di snervamento inferiore ReH viene determinato dal diagramma sforzo/deformazione ricavato dalla prova di trazione: 

Carico unitario di snervamento superiore ReH = Carico di snervamento superiore FeL / sezione iniziale del provino S0

Qual è il minimo carico di snervamento?

Il carico di snervamento minimo è, da un lato, il valore del carico di snervamento minimo che viene stabilmente raggiunto o superato per un determinato materiale con il trattamento termico appropriato. Dall'altro lato, è un valore di carico di snervamento massimo che deve essere preso come base per la progettazione dei componenti e delle strutture di supporto in modo da evitare in modo sicuro deformazioni permanenti nell'uso previsto dei componenti e delle strutture di supporto.

Per il fornitore del materiale, il carico di snervamento minimo diventa quindi il valore minimo che deve essere raggiunto, e per l'utilizzatore del materiale il valore massimo che non deve essere superato durante la progettazione.

Come si applica il punto di snervamento all'acciaio?

Il punto di snervamento indica la fine del comportamento elastico del materiale e l'inizio del comportamento plastico. Ciò significa che se il punto di snervamento viene superato, il materiale è irreversibilmente o, in altre parole, permanentemente deformato plasticamente.

Di regola, i componenti e le costruzioni non possono più essere utilizzati in modo sicuro se il punto di snervamento viene superato anche localmente o parzialmente.

Cos’è il “metodo offset” Rp 0.2?

In una prova di trazione monoassiale, il metodo offset Rp0.2 iè il carico unitario di snervamento associate ad una deformazione plastica irreversibile pari allo 0,2% del valore base iniziale dell’estensimetro.

I materiali laminati o formati a freddo non hanno un punto di snervamento evidente. Generalmente, per questi materiali, si specifica e determina un offset pari allo 0,2% della deformazione plastica (Rp0,2) . Questo limite di snervamento dello 0,2 % può sempre essere determinato chiaramente dal diagramma sforzo/deformazione (cosa che non sempre avviene per lo snervamento superiore).

Lo snervamento dello 0,2 % è la sollecitazione per cui il provino ha subito un allungamento plastico, o in altre parole irreversibile, dello 0,2 % (rispetto alla sua lunghezza iniziale).

Informazioni aggiuntive sui test di trazione

Resistenza alla trazione

La resistenza alla trazione viene determinata come sforzo meccanico massimo di trazione durante un test di trazione.
a Resistenza alla trazione

Prove di trazione

La prova di trazione viene eseguita per esaminare il comportamento di deformazione e resistenza di un materiale sottoposto a carico di trazione.
a Prove di trazione

Prove di trazione secondo la ISO 6892-1

Descrizione delle prove di trazione su metalli secondo le ISO 6892 e ASTM E8.
a Prove di trazione secondo la ISO 6892-1

Prove di trazione

ISO 527-1, ISO 527-2, ASTM D638
Prova di trazione su polimeri: ISO 527-1/-2 and ASTM D638: resistenza a trazione, deformazione, modulo di trazione, punto di snervamento, punto di rottura, coefficiente di Poisson. Scopri tutto ciò che riguarda lo scopo del test e i relativi prodotti.
a Prove di trazione

Macchine di prova per la determinazione del punto di snervamento

Top