Vai al contenuto della pagina

Prove di trazione

Durante la prova di trazione il provino viene allungato fino a rottura. Per evitare di falsare il risultato, l’indice di deformazione applicato deve essere basso. Durante questa prova vengono misurate la forza e la deformazione del provino.

Le prove di trazione, insieme alla misurazione della durezza, sono le più frequentemente eseguite nei test meccanici. Vengono eseguite per esaminare il comportamento di deformazione e resistenza di un materiale sottoposto a carico di trazione.

In base al materiale, la prova di trazione viene usata come metodo standard in conformità con la rispettiva norma di riferimento per la determinazione del carico di snervamento, della resistenza alla trazione, della deformazione a rottura e di altre proprietà del materiale.  

Prove di trazione: obiettivo e significato

Le prove di trazione vengono eseguite

  • Su provini sottili lavorati per la determinazione del comportamento del materiale sottoposto a carico di trazione monoassiale uniformemente distribuito sulla sezione trasversale.
  • Su provini intagliati per la simulazione di stati di sollecitazione multiassiale (prova di trazione con intaglio).
  • Su prodotti come fili, filati, film, corde, elementi sagomati, componenti e assemblaggi di componenti, che d'ora in poi chiameremo provini.

  

Durante una prova di trazione viene esaminato il comportamento del materiale

  • Sotto carico in continuo aumento - classica prova di trazione quasi statica
  • Sotto carico (statico) a riposo costante - prova di trazione statica
  • Sotto carico alternato per la determinazione della curva ciclica sforzo-deformazione - LCF (low cycle fatigue)
  • A temperatura ambiente (da 10 a 35 °C)
  • A temperature elevate (oltre a 1000 °C)
  • A basse temperature (fino a -269 °C)
  • A velocità di prova molto basse - prove di creep, o anche
  • A velocità di prova elevate - prove di trazione ad alta velocità. 

 

I valori caratteristici determinati con le prove di trazione

  • Sono la base per il calcolo e il dimensionamento di componenti e strutture sottoposti a carico statico
  • Sono necessari per la caratterizzazione del comportamento di lavorazione dei materiali
  • Vengono utilizzati durante il controllo qualità per la determinazione dell'uniformità della produzione
  • Vengono utilizzati durante la selezione dei materiali per il confronto tra materiali e le loro condizioni.

Distinzione della prova di trazione in base alla progressione temporale del carico

In linea generale la prova di trazione può essere con carico statico, quasi statico, ciclico e di impatto.

Solitamente, quando il materiale è sottoposto ad un carico costante inattivo si tratta di un carico statico. In una prova di trazione classica il carico è in costante aumento e viene applicato senza impatti (quasi-statico). Il limite superiore per i metodi di prova quasi statici si trova nella velocità di deformazione pari a 10-1s-1, pertanto l'aumento massimo (per esempio della deformazione) non può essere superiore allo 0,1 % al secondo.

Distinzione della prova di trazione in base al materiale da testare

La prova di trazione è un metodo standard per le prove materiali, che a seconda del materiale / del settore industriale pone requisiti diversi. 

I nostri specialisti del settore conoscono questi requisiti e sono lieti di aiutarti nella configurazione dei sistemi di prova per le tue esigenze specifiche.

Nell'elenco che segue troverai descritte le prove di trazione effettuate nei più svariati settori industriali

Prove di trazione secondo la ISO 6892-1

Descrizione delle prove di trazione su metalli secondo le ISO 6892 e ASTM E8.
a Prove di trazione secondo la ISO 6892-1

Prove di trazione

ISO 527-1, ISO 527-2, ASTM D638
Prova di trazione su polimeri: ISO 527-1/-2 and ASTM D638: resistenza a trazione, deformazione, modulo di trazione, punto di snervamento, punto di rottura, coefficiente di Poisson. Scopri tutto ciò che riguarda lo scopo del test e i relativi prodotti.
a Prove di trazione

Proprietà di trazione

ISO 527-3, ASTM D882, ASTM D5323
Determinazione delle proprietà di trazione su film e lamiere in accordo alla normativa ISO 527-3
a Proprietà di trazione

Proprietà di trazione/resistenza allo strappo

ISO 1798 and ISO 8067
Prove su schiume soffici secondo la ISO 1798, ISO 8067 e le regolamentazioni aziendali
a Proprietà di trazione/resistenza allo strappo

Proprietà di trazione

ISO 6259
Per le prove di trazione vengono usati i provini ricavati dalla parete del tubo tramite lavorazione meccanica.
a Proprietà di trazione

Prove di trazione

su filamenti singoli, sezioni di filamenti e laminati uni e multidirezionali, così come prove di trazione con intaglio e prove di trazione su laminati bullonati.
a Prove di trazione

Test di trazione in umido

ISO 3781 o TAPPI T 456
Resistenza della carta allo stato bagnato in accordo alla ISO 3781, TAPPI T 456
a Test di trazione in umido

Test di trazione a secco

in conformità con la DIN EN ISO 1924-2 o TAPPI T 494 - determinazione della resistenza allo strappo e della lunghezza dello strappo
a Test di trazione a secco

Test di trazione in umido

ISO 12625-5
Resistenza della carta allo stato bagnato in accordo alla DIN EN ISO 12625-5
a Test di trazione in umido

Test di trazione a secco

ISO 12625-4
Test di trazione a secco in accordo alla normativa DIN EN ISO 12625-4 per determinare la resistenza allo strappo e la lunghezza dello strappo
a Test di trazione a secco

Macchine di prova per test di trazione

Altre prove

Prove di fatica

Nelle prove di fatica, il materiale viene sottoposto a carico ciclico con la corrispondente frequenza di prova.
a Prove di fatica

Prova di durezza

Nelle prove di durezza, viene misurata la resistenza di un corpo all’indentazione da parte di un altro corpo (più duro).
a Prova di durezza

Prove di impatto

Le prove di impatto sono test a breve termine che forniscono informazioni sul comportamento a rottura di materiali o componenti.
a Prove di impatto

Test di caduta

Il test di caduta è una prova meccanica, in cui un peso definito cade su un provino da una determinata altezza.
a Test di caduta

Prove biassiali

Nelle prove biassiale, a differenza delle prove uniassiali, il provino viene sottoposto al carico tramite due assi di prova.
a Prove biassiali

Metodi di prova per i test sulle lamiere

I metodi di prova per i test sulle lamiere forniscono valori caratteristici per la lavorazione dei metalli e comprendono prove come cupping test, earing test e prove di espansione del foro.
a Metodi di prova per i test sulle lamiere
Top