Vai al contenuto della pagina

Curva limite di formabilità (FLC) secondo ISO 12004

Diagramma limite di formabilità (FLD), curva limite di formabilità (FLC)

La curva limite di formabilità FLC secondo ISO 12004 è un parametro fondamentale utilizzato nella formabilità della lamiera. 

La curva limite di formabilità (FLC) viene utilizzata in due fasi in modo da generare deformazioni critiche durante i test che vengono confrontate con quelle già esistenti su componenti reali.

Utilizzando il diagramma del limite di formabilità (FLD), è possibile determinare il limite di cedimento del materiale e confrontare i materiali tra loro. Ciò significa che è possibile determinare all'inizio del ciclo di sviluppo quale materiale è maggiormente adatto al processo di formabilità, riducendo così i tempi di sviluppo. Inoltre, l'analisi del limite di formabilità può essere applicata al monitoraggio del processo di produzione, contribuendo ad aumentare la qualità del prodotto.

Le curve del limite di formabilità sono normalmente determinate con i cupping test su provini di lamiera secondo Nakajima (punzone semisferico) o secondo Marciniak (punzone piatto).

 

Curve del limite di formabilità (FLC)

Le deformazioni massime delle diverse forme del provino definiscono la curva limite di formabilità di un materiale.

Di regola, vengono preparati tre campioni per ogni geometria, con tre sezioni su ogni campione. Per la curva del limite di formabilità vengono testate almeno 5 geometrie di provini (nel nostro esempio sono 8).

Valutazione della curva limite di formabilità (FLC) secondo ISO 12004

Per le valutazioni manuali con microscopi di misura, prima del test viene applicato un pattern circolare ai campioni. Sotto carico, i cerchi si deformano in ellissi, i cui assi principali rappresentano la deformazione superficiale del componente in direzione maggiore e minore.

Per le valutazioni con sistemi di misurazione ottici 3D, ad esempio Aramis di GOM, vengono applicati con uno spray colorato pattern stocastici, di cui si esamina lo spostamento sotto carico.

Cupping test aggiuntivi

Cupping test Erichsen/Olsen

I cupping test Erichsen (ISO 20482) e Olsen (ASTM E 643-84) vengono eseguiti per determinare le capacità di stiramento a della lamiera.
a Cupping test Erichsen/Olsen

Test bulge idraulici

Durante il bulge test (test di rigonfiamento) secondo ISO 16808, vengono determinate le curve sforzo-deformazione tramite una prova idraulica.
a Test bulge idraulici

VW test

La prova VW testa l’ondulazione della lamiera della carrozzeria.
a VW test

Prodotti correlati alla determinazione della curva limite di formabilità (FLC) secondo ISO 12004

Top