Vai al contenuto della pagina

Prove su lastre sottili e film plastici

I film plastici sono diventati di uso comune nella vita quotidiana. Li utilizziamo negli imballaggi alimentari, per portare a casa la spesa di generi alimentari, per coprire le verdure coltivate in campi e serre. I film plastici vengono usati per molteplici applicazioni anche nel settore dell'edilizia e nell'industria medicale per esempio per la produzione di salva vita. Barriere contro l'umidità garantiscono che i nostri tetti non perdano e che l'acqua non danneggi le pareti delle nostre case. Film plastici sofisticati sono utilizzati per coprire arene sportive, aprendo così nuove possibilità per gli architetti.

Nome Tipo Dimensione Download
  • Brochure settore industriale: Materie plastiche e gomma PDF 9 MB

Requisiti per le prove su film

Ad oggi i film sono considerati prodotti high-tech con svariate caratteristiche. La produzione di massa utilizza plastiche a basso costo come PE, PP, PVC, e PS ad alta e bassa densità. Nel caso in cui invece sono richieste caratteristiche particolari come tenacità, permeabilità, o resistenza alla luce, vengono usati polimeri di alta qualità come vari poliesteri PTFE o ETFE. I film in EPDM e EVA sono invece usati per l'impermeabilizzazione dei tetti. I film multistrato hanno varie caratteristiche quali resistenza, impermeabilità ai gas e batteri, e idoneità al contatto con gli alimenti.

Le lastre sottili con spessore fino a 1 mm sono materiali costitutivi utilizzati per molti corpi cavi nel settore degli imballaggi, che acquisiscono la loro forma, mediante processi come termoformatura o stampaggio a compressione.

Data la varietà di prodotti, produzioni e utilizzi, i requisiti di prova relativi ai film plastici, possono variare in modo significativo, per questo l'obiettivo dei test può variare sensibilmente.

Nel controllo dei materiali in ingresso, il primo passo coinvolge i materiali grezzi e riguarda la determinazione dell'indice di fluidità (MVR / MFR) del materiale.

In una seconda fase i film plastici sono testati dopo i processi di estrusione o soffiaggio. Oltre allo spessore del film, sono rilevanti molte altre caratteristiche meccaniche, tra cui: resistenza, deformazione, snervamento, modulo elastico in direzione longitudinale e trasversale, oltre alla resilienza determinata tramite test di impatto. In caso di film accoppiati, è considerata cruciale la determinazione della forza di adesione tra i vari strati.

Spostando l'attenzione sui processi di produzione, diventano fondamentali altre caratteristiche come adesività, saldabilità e resistenza di saldature e incollaggi. Se i film sono utilizzati per imballare oggetti appuntiti è necessario valutare la resistenza del film alla punzonatura. Determinare il coefficiente di attrito è di interesse per i processi di imballaggio e stampa su film. Nella caratterizzazione di film e lastre sottili risulta importante valutare anche variazioni di luce e umidità.

Prove su film con ZwickRoell

I sistemi di prova ZwickRoell sono stati progettati specificatamente per rispondere a queste esigenze, riuscendo così a coprire un’ampia gamma di prove meccaniche.

  • I plastometri a estrusione sono spesso utilizzati per il controllo del materiale in ingresso.
  • Le macchine di prova universali forniscono risultati accurati e affidabili riguardo caratteristiche sforzo-deformazione, forze di adesione , coefficienti di attrito, resistenza alla penetrazione e resistenza alla flessione.
  • Le macchine di creep misurano il comportamento dei materiali sottoposti a carico costante (creep test) a temperatura ambiente o a temperatura controllata.
  • I pendoli ad impatto vengono utilizzati per determinare i valori della resistenza all'impatto, di solito tramite test di trazione a impatto.

Proprietà di trazione

ISO 527-3, ASTM D882, ASTM D5323
Determinazione delle proprietà di trazione su film e lamiere in accordo alla normativa ISO 527-3
a Proprietà di trazione

Resistenza alla punzonatura

EN 14477, ASTM F1306
La resistenza alla punzonatura è importante se i film vengono utilizzati come materiali da imballaggio, per esempio per alimenti o con componenti con bordi taglienti. Le normative di riferimento sono: EN 14477, ASTM F1306.
a Resistenza alla punzonatura

Coefficiente di attrito (COF)

ISO 8295, ASTM D1894, JIS K 7125, DIN 53375
Il COF fornisce informazioni circa la struttura superficiale e la stampabilità. La determinazione del coefficiente di attrito statico e dinamico è importante per film che successivamente verranno processati nei macchinari da imballaggio e stampa.
a Coefficiente di attrito (COF)

Determinazione dell’indice di fluidità

Indice di fluidità (MFR, MVR, FRR), ISO 1133, ASTM D1238
Determinazione dell'indice di fluidità in massa (MFR) e in volume (MVR) secondo la ISO 1133, ASTM D1238 e normative simili. ZwickRoell produce plastometri a estrusione lineare per il Metodo A e plastometri con misurazione automatica dello spostamento, utilizzabili per entrambi i metodi A e B.
a Determinazione dell’indice di fluidità

Caratteristiche di strappo, peel e adesione

ISO 4578, Finat FTM 9, EN 1939, AFERA 4001
Le nostre macchine sono ideali per la determinazione delle caratteristiche di strappo, peel e adesione sui film. Sono utilizzate per test di pull-off per la misurazione della resistenza di peel, test sulle saldature termosaldate, test di adesione iniziale delle etichette, ecc.
a Caratteristiche di strappo, peel e adesione

Forza di trazione a impatto

ISO 8256, ASTM D 1822
ZwickRoell ha lo strumento a impatto ideale per determinare la forza di trazione a impatto sui film in accordo alle normative ISO 8256 / ASTM D1822.
a Forza di trazione a impatto

Prove di trazione automatizzate

Il sistema di prova robotizzato roboTest F è progettato per test di trazione su provini non rigidi, come film, tessuti e non-tessuti.
a Prove di trazione automatizzate

Cerchiamo e troviamo la soluzione di prova più adatta alle tue esigenze.

Mettiti in contatto con i nostri esperti.

Saranno lieti di aiutarti!

 

Contattaci

Top