Vai al contenuto della pagina

Estensimetro videoXtens

Gli estensimetri video non a contatto ZwickRoell sono adatti per quasi tutti i test. Dalla determinazione dell’indice di Poisson su compositi rinforzati con fibre in camera climatica, all'identificazione automatica della posizione di rottura su metalli ed elastomeri ad alta deformazione, i sistemi completi videoXtens offrono opzioni di configurazione ottimali per applicazioni speciali. Inoltre, il sistema modulare a blocchi offre la massima flessibilità, soddisfacendo tutte le esigenze.

Vantaggi e caratteristiche

Vantaggi e caratteristiche

Funzionamento semplice
Elevata accuratezza e ripetibilità
Centraggio automatico
Prove senza marcatura provini

Funzionamento semplice

Facile da utilizzare

  • Riconoscimento automatico dei riferimenti ed acquisizione della base di misura L0
  • A prova di manomissione: viene applicata una vernice antimanomissione sulle lenti, in modo che non sia possibile alcuna regolazione. Questo è un requisito fondamentale per ottenere risultati di prova affidabili
  • Allineamento semplice al provino: il videoXtens viene allineato centralmente alle marcature di riferimento tramite connessione alla traversa (opzione)
  • Compensazione dei diversi spessori del provino e prove di taglio
  • Sistema resistente all'usura = manutenzione ridotta. I sistemi hanno una lunga vita di servizio
  • Collegamento ad una macchina non ZwickRoell tramite interfaccia ±10 V

Elevata accuratezza e ripetibilità

Elevata accuratezza e ripetibilità

  • Estensimetro montato su supporti stabili e non soggetti a vibrazioni
  • L'alloggiamento fornisce protezione contro lo sporco e la polvere e contro il disallineamento involontario dei componenti
  • Esatta sincronizzazione di tutti i canali di misura
  • L'illuminazione appositamente sviluppata crea condizioni di contrasto sul provino, permanenti e di alta qualità anche in condizioni ambientali mutevoli.
  • Telecamere industriali e lenti di ottima qualità a bassa distorsione
  • Gli estensimetri ZwickRoell superano i requisiti della norma e sono tarati sull'intero campo di misura nella classe di accuratezza corrispondente secondo la norma ISO 9513
  • I videoXtens 2-120 HP 2-120 HP e videoXtens biax 2-150 HP sono tarati nella classe di precisione 0.5 secondo la ISO 9513 con primo punto di taratura da 20 μm
  • Punti di taratura aggiuntivi per permettere una determinazione del modulo di Young su provini plastici, in accordo alla ISO 527 (ad esempio: con l’inserimento di un punto di taratura aggiuntivo a 25 μm) con estensimetro videoXtens 2-120 HP
  • Conforme ai severi requisiti per la determinazione del modulo di trazione in accordo alla ISO 527 allegato C (videoXtens 2-120 HP e videoXtens biax 2-150 HP)
  • Il videoXtens biax 2-150 HP misura la riduzione di larghezza e l’indice di Poisson con un’accuratezza mai vista prima su un estensimetro non a contatto.

Centraggio automatico

Regolazione centraggio automatico

  • Il laserXtens, collegato alla traversa, viene azionato a metà velocità, mantenendo automaticamente a fuoco l'operazione di prova e sfruttando in modo ottimale il campo di misura
  • Ciò si traduce anche in una maggiore accuratezza del sistema, poiché vi è un minore movimento dei marker che rimangono al centro all’interno dell'immagine (bassa distorsione della lente).

Prove senza marcatura provini

Riconoscimento del pattern: test con marcatori di riferimento software

  • L'innovativo algoritmo di riconoscimento del pattern permette di applicare al provino marcature di riferimento virtuali. Queste possono essere modificate in un secondo momento e ricalcolate (opzione Test Re-Run). Non c’è mai stato nulla di più semplice!
  • Il requisito essenziale è un pattern sul provino, che può essere: un pattern naturale reso possibile grazie alla rugosità superficiale del provino, o un pattern artificiale che può essere applicato rapidamente usando uno spray per marcature o mediante puntinatura.

Opzioni software

Opzioni software

Test re-run
Distribuzione deformazione
Acquisizione video
Opzione secondo asse di misurazione
Matrice a punti 2D
Misurazione della deflessione

Test re-run

Il modulo opzionale Test ReRun consente di ricalcolare successivamente la deformazione sulla base di una serie di immagini registrate durante una prova, utilizzando una diversa base di misura iniziale (a condizione che siano presenti più marcature). Ciò può essere particolarmente vantaggioso nelle prove sui componenti, ad esempio, quando è necessario valutare la deformazione locale in diversi punti, o nelle prove di trazione standard quando si è verificata la strizione del provino al di fuori della base di misura iniziale.

Ovviamente, la deformazione ricalcolata può essere sincronizzata successivamente con gli altri valori di misura mediante il software di prova testXpert.

Distribuzione deformazione

L’opzione Distribuzione della deformazione consente la determinazione delle deformazioni locali su più punti di misura lungo l’intera base di misura. Nel testXpert sono disponibili questi canali. Fino a 16 punti di misura vengono automaticamente riconosciuti e valutati durante la prova. Questa opzione permette anche la regolazione simmetrica automatica in tempo reale della base di misura intorno alla strizione (in accordo alla ISO 6892-1, Annex I).

Acquisizione video

L’acquisizione video è una registrazione del test (senza ricalcolo retrospettivo). La registrazione è sincronizzata con la curva misurata, consentendo la visione retrospettiva della prova. L'opzione non include alcun hardware, poiché la registrazione e la sincronizzazione avvengono interamente tramite il sistema videoXtens.

Opzione secondo asse di misurazione

Con questa opzione è possibile eseguire misure biassiali; oltre alla deformazione longitudinale, si possono registrare anche le deformazioni trasversali, ad esempio la variazione in larghezza. In alternativa, è possibile anche misurarla singolarmente.

La misurazione della deformazione trasversale può essere:

  • Misurazione diretta sul bordo del provino senza marcature aggiuntive (richiesta per la determinazione del valore r), in questo caso è necessaria la retroilluminazione.
  • Misurazione della superficie del provino con marcatura a punti o spray, in questo caso il provino viene illuminato con una lampada a luce incidente.

Matrice a punti 2D

Questa opzione consente la misurazione bidimensionale dei punti applicati su una superficie planare del provino, la determinazione delle deformazioni locali e le disomogeneità del campione sotto carico. Le coordinate X e Y, così come le distanze tra i punti, sono disponibili come valori misurati.

È possibile misurare fino a 100 punti disposti liberamente o sotto forma di matrice. La visualizzazione nel testXpert III è limitata a 15 canali.

Questa opzione utilizza una sola telecamera per la misurazione; eventuali altre telecamere presenti vengono spente in anticipo.

Misurazione della deflessione

L’estensimetro videoXtens può essere utilizzato anche per le prove di flessione. Per misurare la deflessione del provino esistono diverse possibilità, a seconda del tipo di prova, delle condizioni e delle proprietà del provino:

  • Misurazione con luce incidente tramite marcature sul provino
  • Misurazione con retroilluminazione sul bordo inferiore del provino
  • Misurazione della deflessione nell'asse di prova o dell'approssimazione polinomiale della curva.

Deflessione massima misurabile: con videoXtens la deflessione massima corrisponde al FOV; con videoXtens Array a 1/3 del FOV totale (in questo caso la deflessione viene misurata con una sola telecamera).

Tutti gli estensimetri videoXtens

Torna alla overview page

Download

Nome Tipo Dimensione Download
  • Product information: videoXtens biax 2-150 HP PDF 2 MB
  • Product information: videoXtens 1-270 PDF 1 MB
  • Product information: videoXtens 2-120 HP PDF 989 KB
  • Product information: videoXtens 1-120 PDF 225 KB
  • Product information: videoXtens 3-300 PDF 2 MB
  • Product information: videoXtens 1-32 HP/TZ PDF 970 KB
Top