Vai al contenuto della pagina

Prove su sistemi di azionamento alternativi

Nome Tipo Dimensione Download
  • Brochure settore industriale: Automotive PDF 4 MB

Prove sul motore di trazione

Per ottenere un alto livello di efficienza nei motori di trazione, spesso si scelgono soluzioni non convenzionali: stampaggio di lamiere metalliche con geometrie complesse, lamiere sempre più sottili e magneti permanenti ad elevata efficienza. In questo esempio vengono misurate le forze di rilascio necessarie per una tenuta perfetta dei magneti permanenti.

Prove su sistemi di accumulo dell’energia

La più grande sfida nel settore della mobilità elettrica è l'accumulo di energia. L’elevata capacità di accumulo con pesi ridotti, la capacità di ricarica rapida e l’alto numero di cicli di scarico/carico sono solo alcuni dei suoi requisiti fondamentali. Tra le possibili soluzioni per l’accumulo di energia l’utilizzo delle batterie al litio gioca un ruolo importante. Il suo design complesso richiede un'alta sicurezza durante processo altrimenti gli effetti di migrazione sugli elettrodi ridurrebbero il livello di prestazione della batteria.

Gli effetti di migrazione possono essere verificati mediante l'adesione dei singoli strati. Durante il test, in cui viene misurata la forza necessaria per la separazione degli strati, un provino a striscia viene fissato alle due piastre che vengono allontanate in un processo che dura pochi secondi. Per ottenere risultati riproducibili con questo processo di separazione particolarmente rapido, il controllo della macchina, l'accelerazione e la velocità di acquisizione dati dovranno essere adattati di conseguenza. testControl II e testXpert sono strumenti flessibili che forniscono risultati affidabili anche per questi test di breve durata.

Le celle a combustibile e le loro piastre bipolari sono costituite da vari componenti, come gli strati di diffusione del gas, le membrane e gli elettrodi.

Altri componenti critici sono le celle a combustibile e/o i sistemi di celle a combustibile, i quali vengono testati per garantirne sicurezza operativa e longevità. Un esempio è la misurazione dello spessore esatto degli strati di diffusione del gas. Il telaio del dinamometro può essere diviso in due aree di prova che consentono di eseguire prove distinte senza la necessità di dover cambiare la disposizione di prova. Per misurare la deformazione vengono eseguiti test di compressione nell’area inferiore tramite tre trasduttori di misura. Con questo metodo viene controllata l’uniformità della deformazione su tutta la superficie del provino. Nell'area superiore, invece, viene determinata la resistenza alla flessione dei film estremamente flessibili e corti con il metodo di flessione a 2 punti.

Prove su sistema di accumulo di idrogeno pressurizzato

L'utilizzo dell'idrogeno per l'accumulo di energia è un importante elemento di costruzione per spostarsi verso veicoli liberi da emissioni. L'accumulo di idrogeno pressurizzato progettato per l'utilizzo con pressioni fino a 800 bar ha un compito importante. Test di materiali estensivi in un ambiente realistico sono necessari per proteggere materiali idonei come i compositi rinforzati in fibra.

Prove su attuatori elettromagnetici

Oggi un'automobile senza attuatori elettrici sarebbe inimmaginabile. Motori, solenoidi lineari e piezo stack supportano il conducente e garantiscono una guida dinamica, sicura e a bassa emissione. Una prova materiali non distruttiva fornisce i dati rispettando le proprietà e le funzioni specificate, ad esempio la determinazione della curva di forza/corsa di un attuatore elettromagnetico. testXpert e testControl comandano l'unità di alimentazione e la macchina di prova. Questo esempio dimostra la completa flessibilità di una moderna macchina di prova che, rispetto alle sole prove materiali, consente una gamma molto più ampia di test.

Cerchiamo e troviamo la soluzione di prova più adatta alle tue esigenze.

Mettiti in contatto con i nostri esperti.

Saranno lieti di aiutarti!

 

Contattaci

Prodotti correlati

Top