Vai al contenuto della pagina

Durezza di indentazione

ISO 2439, DIN 53577, DIN 53579-1, ASTM D3574, ASTM D3579
Nome Tipo Dimensione Download
  • Brochure settore industriale: Materie plastiche e gomma PDF 9 MB

Durezza di indentazione

  • Per la schiuma poliuretanica stampata utilizzata in sedili e materassi, la durezza di indentazione è una delle caratteristiche più importanti, indice della qualità e del comfort del prodotto. Questi componenti vengono solitamente testati secondo la DIN 53579-1. Per le prove sui sedili, i provini vengono posizionati in stampi di forma speciale.
  • Le normative ISO 2439 e ASTM D3574 definiscono in dettaglio la sequenza di prova.
  • Il metodo di misurazione utilizzato è quello di durezza. Un penetratore definito viene premuto su una superficie significativamente grande, la forza necessaria per eseguire questa operazione viene misurata costantemente. La sequenza è costituita da cicli di precarico multipli in cui le cellule si staccano e la schiuma viene portata a uno stato definito meccanicamente. Successivamente, avviene un ciclo di misurazione. Il risultato viene mostrato in valori di forza, acquisiti da impronte definite dopo lo scadere dei tempi di attesa stabiliti.
  • Un vantaggio di questo metodo, in confronto alla misurazione del valore di stress a compressione, è l'eliminazione dell'impatto dei bordi tagliati. Il valore misurato ottenuto è un valore caratteristico indipendente dalle dimensioni e comparabile se il provino è largo abbastanza. Questo valore è sufficiente per scopi di controllo qualità.

Durezza di indentazione per provini standard secondo le normative ISO 2439 e ASTM D3574-B1

La normativa ISO 2439 fornisce la procedura di laboratorio per la misurazione della durezza di indentazione sui provini standard.

  • Applicazione del carico tramite penetratore più piccolo rispetto al provino 
  • Il penetratore è liscio, rotondo, con diametro da 200 a 203 mm e un raggio del bordo di 1mm.
  • La piastra base è più grande del provino e forata per evitare la formazione di un cuscino d'aria.
  • Tramite l'utilizzo di una base piatta è possibile testare schiume da blocco e schiume poliuretaniche stampate
  • Conosciuta come prova IFD (precedentemente ILD) 
  • Valore di durezza su provini cubici
  • Alcune normative contengono un'ampia gamma di metodi.

Indentazione di schiume poliuretaniche stampate secondo DIN 53579-1

Le prove sulle schiume poliuretaniche stampate sono descritte in numerose norme automobilistiche 

  • Il settore di applicazione varia da sedili e poggiatesta per automobili, a materassi e mobili imbottiti
  • Metodo di indentazione simile al principio specificato nella ISO 2439
  • Con molte schiume poliuretaniche stampate esiste una base speciale per ogni configurazione (matrice).
  • Oltre al penetratore standard, possiamo offrire un gran numero di penetratori speciali 
  • Viene determinata la durezza di indentazione o l'altezza residua sotto carico
  • Non esiste alcuna standardizzazione a livello ISO
  • Daimler e BMW utilizzano la normativa DIN, la sequenza VW si basa sulla normativa DIN che contiene anche descrizioni aggiuntive del metodo 

Grafico forza-indentazione

 Prove di indentazione su schiume poliuretaniche stampate secondo la DIN 53579-1.

Prove di indentazione su grandi componenti in schiuma poliuretanica stampata con sistema di prova cLine

  • ZwickRoell ha progettato un telaio di carico per grandi componenti in schiuma poliuretanica stampata. Si tratta di un telaio a "C", che permette un facile accesso all'area di prova da tre lati.
  • Per i materassi, è disponibile una piattaforma di posizionamento che sorregge il materasso e ne facilita il movimento all'interno dell'area di prova. 
  • Questa piattaforma può essere facilmente rimossa, o ripiegata, nel caso in cui si voglia eseguire un altro tipo di prova, o si voglia testare un componente di dimensioni ridotte. 

Normative di riferimento per queste prove

Provini standard

  • ISO 2439
  • GMI 60283 – Parte 7
  • ASTM D3574 Test B1
  • TSM 7100G – Sezione 4.2
 

Misurazione schiume da blocco

  • DIN 53579
  • ASTMD 3574 – B1
  • ASTMD 3574 – B2

 

 

 
  • Daimler DBL 5452
  • BMW QV 52009 Parte 1
  • VW PV 3410, Sezioni 4.3, 4.4
  • FIAT 7.M8300-D1
  • Nissan M 0086
 
  • PSA 41 1427
  • General Motors GMW 14359
  • Toyota TSF 6223G
  • Ford WSS-M15P20-B1/B2

 

 

 

 

Prove di compressione cicliche su schiume elastiche soffici

Le macchine di prova cLine sono ideali per eseguire prove su componenti e materiali espansi flessibili.

Cerchiamo e troviamo la soluzione di prova più adatta alle tue esigenze.

Mettiti in contatto con i nostri esperti.

Saranno lieti di aiutarti!

 

Contattaci

Prodotti correlati

ZwickRoell ha progettato un telaio di carico per grandi componenti in schiuma poliuretanica stampata. Si tratta di un telaio a "C” che permette un facile accesso all'area di prova da tre lati. Per i materassi, è disponibile una piattaforma di posizionamento che sorregge il materasso e ne facilita il movimento all'interno dell'area di prova. Questa piattaforma può essere facilmente rimossa, o ripiegata, nel caso in cui si voglia eseguire un altro tipo di prova, o si voglia testare un componente di dimensioni ridotte.

La moderna elettronica di misurazione e controllo consente funzioni adattabili del controllo di forza e spostamento. Questo è particolarmente vantaggioso per le prove di isteresi e per determinare il “valore di comfort” in accordo con Volkswagen PV 3410, consentendo di impostare cicli di misura con target di posizione molto precisi raggiunti a velocità costante.

Le macchine di prova ZwickRoell standard possono essere usate per testare lastre di schiuma 380 x 380 mm in accordo alle ISO 2439 e ASTM D3574. Queste macchine, grazie alle curve di correzione relative alla rigidità del telaio, consentono la misura ad alta precisione della resistenza alla penetrazione.

Il software testXpert II ha un'ampia gamma di programmi di prova che ricoprono tutte le più importanti normative DIN ISO e ASTM. Inoltre, ZwickRoell offre numerose macchine di prova standard conformi alle normative di case automobilistiche come Volkswagen, DaimlerChrysler, BMW, GM, PSA, Ford, ecc.

Top