Vai al contenuto della pagina

Prova di indentazione strumentata secondo ISO 14577

Per la determinazione della durezza e di altri parametri del materiale viene utilizzato il metodo di prova di indentazione strumentata. Il risultato della prova è la curva continua di carico/profondità di indentazione durante l'intero ciclo di prova. Analizzando questa curva in diversi punti, è possibile determinare le proprietà meccaniche complete dei materiali nell'ambito di una singola prova. Questa scala copre tutte le durezze, dai film termoplastici ai metalli molto rigidi, permette quindi una migliore comparabilità del comportamento dei materiali. 

Proprietà del materiale

Grazie alla curva forza/indentazione di profondità e ai vari processi di carico, si possono descrivere più dettagliatamente le proprietà meccaniche del materiale, come ad esempio:

  • Deformazione elastica e plastica dell’energia di indentazione
  • Durezza Martens HM
  • Durezza volumetrica HMs
  • Durezza indentazione HiT
  • Modulo elastico di indentazione EiT
  • Caratteristiche di creep
  • Comportamento di rilassamento creep.

Vantaggi della prova di indentazione strumentata

  • Può essere eseguita su tutti i materiali
  • Possibilità di automazione
  • Possibilità di utilizzo nei controlli di produzione
  • Determinazione del valore di durezza dalla deformazione elastica e plastica
  • Valore di durezza indipendente dal carico di prova per profondità di indentazione ≥ 10 μm
  • Ulteriori informazioni sul materiale fornite dalla curva forza/profondità di indentazione
  • Si possono determinare ulteriori caratteristiche relative al comportamento meccanico del materiale (rilassamento/creep del materiale, porzioni elastiche e plastiche dell'energia di indentazione, durezza plastica, modulo elastico di indentazione).

Svantaggi della prova di indentazione strumentata

  • La diminuzione del grado di indentazione pone maggiori esigenze sulla qualità della superficie del provino (profondità di indentazione ≥ 20 - rugosità superficiale media).
  • Sensibilità alle vibrazioni, specialmente nel campo di profondità di indentazione h < 15 μm.
  • Possibilità di errore dovuto allo spostamento elastico e permanente del provino e dei componenti nel flusso di forza durante il ciclo di prova.
  • Sensibilità alle deviazione della forma del penetratore, in particolare della punta.

Cerchiamo e troviamo la soluzione di prova più adatta alle tue esigenze.

Mettiti in contatto con i nostri esperti.

Saranno lieti di aiutarti!

 

Contattaci

Prodotti correlati alla prova di indentazione strumentata

Top